Aperte le domande di ammissione ad APPI

News
Insegnante Pilates spiega esercizio con il magic circle a cliente sul reformer

Credits: wavebrakmedia_micro/freepik.com

Fino a dicembre 2021 è possibile fare domanda di iscrizione ad APPI, l’Associazione Professionisti Pilates in Italia, per l’anno 2022. Far parte di APPI definisce con parametri chiari e precisi il professionista Pilates che può aderire come istruttore, insegnante e maestro a seconda dei livelli di competenza acquisiti. Ogni categoria risponde a rigorosi standard qualitativi e l’ammissione è scrupolosamente valutata dal Consiglio Direttivo dell’associazione.

Essere socio APPI permette al professionista Pilates di evidenziare la propria formazione e la propria esperienza nei confronti dei propri clienti e diventa una garanzia di qualità.

Scopriamo un po’ più nel dettaglio le tre categorie che richiedono, come elemento comune, un attestato di competenza rilasciato da una scuola approvata da APPI, o una documentazione comprovante che le competenze acquisite, presso una scuola internazionale non riconosciuta, siano conformi agli standard qualitativi del percorso formativo richiesti da APPI per lo stesso livello di competenze.

Tutte e tre le categorie presentano due suddivisioni interne di livello che dettagliano maggiormente le competenze acquisite.

La prima categoria è quella dell’Istruttore. Per questa qualifica è necessario essere in possesso di un attestato di competenza relativo al repertorio Matwork e/o Reformer. A ciò si aggiungono gli attestati di partecipazione ad un corso di anatomia del movimento di un minimo di 16 ore e gli attestati dei corsi di aggiornamento seguiti dal conseguimento della qualifica professionale per un minimo di 6 ore all’anno.

Per la seconda categoria, quella dell’Insegnante, è necessario essere in possesso di un attestato di competenza relativo al repertorio completo che è comunemente definito “Comprehensive”.

L’ultima categoria è quella del Maestro, colui che, già insegnante di Pilates Comprehensive, ha una lunga e consolidata esperienza e ha acquisito competenze specifiche nella formazione degli insegnanti Pilates oppure che vanta un’esperienza di insegnamento di almeno 15 anni, anche se non dedita alla formazione degli insegnanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.